COME EVITARE LA MAGGIOR PARTE DEGLI INCIDENTI AUTOMOBILISTICI

Esiste una regola molto semplice per raggiungere lo scopo di evitare la maggior parte degli gli incidenti di cui al titolo, con un accorgimento che appare addirittura banale: quello di effettuare molto lentamente tutte le manovre di cambiamento di corsa della nostra vettura . Operando in questo modo si conferisce all’eventuale conducente della vettura che ci segue oppure ad un pedone che vuole attraversare la strada od un ciclista presente nella nostra via, di intervenire egli stesso onde evitare lo scontro causato dalla nostra manovra irregolare .

Faccio alcuni esempi. Stiamo percorrendo la corsia di sorpasso e vogliamo rientrare in quella di destra avente traffico meno veloce. Ricordo che nella nostra vettura esiste il cosiddetto cono d’ombra cioè quella porzione di strada posta lateralmente la quale non è, sia pure per pochi istanti, assolutamente visibile perché non rientra nè nella visuale dello specchio interno né di quello laterale esterno. Ebbene, se compiamo di scatto il cambiamento di corsia potrebbe benissimo verificarsi presenza di una vettura posta alla nostra destra ma dietro di noi che non abbiamo visto per la motivazione indicata e quindi possiamo essere noi la causa di un incidente. Se invece noi effettuiamo il cambiamento piano piano noi diamo modo all’inseguitore di notarci e quindi segnalarci l’anomalia con un colpo di clacson oppure modificando la sua andatura.

Il caso più tipico e pericoloso è quello della immissione in una via di grande traffico partendo da una stradina laterale posta a 90 gradi. E’ abitudine consolidata entrare il più velocemente possibile onde poter approfittare di uno spazio molto ristretto tra due auto in corsa. Se invece noi abbiamo deciso di effettuare lentamente tutte le nostre manovre ivi compresa l’immissione in un corsia laterale, dobbiamo per forza aspettare pazientemente un intervallo importante tra le file di vetture, il chè ci garantisce da ogni possibilità di incidente. Ci sono molti altri casi nei quali la regola di cui si parla protegge l’automobilista che la adotta. Qui ci si limita a segnalare quello che, come detto, costituisce una modalità sicura di evitare molti indicenti: fare sempre manovre al rallentatore!.